Guardie e ladri

Il film è ambientato a Roma, durante il primo dopoguerra. Ferdinando Esposito (Totò) è un piccolo furfante che cerca di mantenere la famiglia con i suoi espedienti. Con il suo complice Amilcare (Aldo Giuffrè) finge di aver trovato una moneta antica nel Foro romano ed imbroglia un turista americano: Mr. Locuzzo che, per sua sfortuna, è il presidente di un comitato americano di beneficenza. Durante la distribuzione di alcuni pacchi-dono, presente anche Esposito, questi lo riconosce e lo denuncia seduta stante.

Comincia così un comico inseguimento da parte di un grasso agente di polizia, il Brigadiere Lorenzo Bottoni (Aldo Fabrizi). In un primo momento il brigadiere arresta il ladruncolo, ma poi se lo lascia sfuggire. Dato che potrebbe perdere il posto se entro tre mesi non lo riacciuffa, il brigadiere fa in modo che la propria famiglia e quella del ladro si conoscano e che i rispettivi figli si frequentino, così da facilitare l’arresto del truffatore.

Film con: Totò; Aldo Fabrizi; Rossana Podestà; Ave Ninchi; Aldo Giuffrè; Carlo Delle Piane.

Regia Steno; Mario Monicelli, 1951.


Ecco una scena tratta dal film “Guardie e ladri”.

Tag:, ,

Lascia un Commento