I soliti ignoti

Cinque ladruncoli in erba hanno una soffiata per un colpo semplice e sicuro: svaligiare la cassaforte del Monte di Pietà. Per aprire la cassaforte prendono lezioni da uno scassinatore in pensione, Dante (Totò), che non può partecipare alla rapina. I quattro penetrano nell’appartamento ma non tutto va per il verso giusto.

Con “I soliti ignoti” nasce in Italia un nuovo tipo di commedia comica che abbandona i canoni praticati nel cinema sino a quel momento, che risalivano sostanzialmente alla florida tradizione dell’avanspettacolo, del varietà o del Cafè Chantant, e che ereditando il testimone del neorealismo si apre alla quotidianità, alla realtà e innesta i suoi caratteri su precisi riferimenti sociali, chiari al pubblico che li vive spesso in prima persona.

Film con: Vittorio Gassman; Marcello Mastroianni; Totò; Renato Salvatori; Claudia Cardinale; Carla Gravina; M. Carotenuto.

Regia Mario Monicelli, 1958



Qui sotto una scena tratta dal film “I soliti ignoti”.

Tag:, , ,

Lascia un Commento